dove lavoriamo
Globale: aperte le iscrizioni al corso di Educazione in situazioni di emergenza
Roma, 20 luglio 2017 – Sono aperte le iscrizioni al corso di Educazione in situazioni di emergenza organizzato in collaborazione dal Servizio
dei Gesuiti per i Rifugiati e dall'Istituto Affari Umanitari Internazionali (IIHA) della Fordham University.
Segue >>>
   
Haiti: una scuola offre opportunità ai bambini vulnerabili
Tilory, 18 luglio 2017 - A causa di disastri naturali come il terremoto del 2012 o delle condizioni di estrema povertà, molti haitiani sono stati costretti a migrare sia all’interno del paese sia nella vicina Repubblica Dominicana. Fenomeno migratorio che ha spesso provocato gravi violazioni dei diritti umani: prevaricazioni contro i lavoratori,
violenze sessuali e di genere, abusi nei confronti dei bambini, e traffico di esseri umani.
Segue >>>
   
Europa – Direttore del JRS Europa Sudorientale premiato dal Parlamento Europeo
Zagabria, 13 luglio 2017 – Il direttore del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati Europa Sudorientale, Tvrtko Barun SJ è uno dei vincitori dell'edizione di quest'anno del Premio del Cittadino europeo.
Segue >>>
   
Iraq: dedicare particolare attenzione ai rifugiati dimenticati
Dohuk, 11 luglio 2017 - Il JRS era già presente in Iraq, nell'area di Erbil, fin dal 2014, e l'anno scorso ha deciso di ampliare il proprio intervento verso nord, nella provincia di Duhok, dove le necessità sono imponenti.
Segue >>>
   
Siria: il nostro lavoro prosegue nonostante il caldo e l'incessante clima di violenza
Aleppo, 10 luglio 2017 – In Siria, il clima si fa sempre più caldo, in senso letterale e metaforico. Con temperature che durante il giorno hanno raggiunto i 40-45°C in gran parte del paese, per molti di noi è stato davvero faticoso.
Segue >>>
   
Kenya: costruire autostima e promuovere l'inclusione di chi è disabile a Kakuma
Kakuma, 6 luglio 2017 - Elizabeth Wanjiku è stata la coordinatrice del dipartimento per i bisogni speciali del JRS nel campo rifugiati di Kakuma nel 2017. Uno dei principi guida del lavoro del JRS con le persone con bisogni speciali è la convinzione che ognuna di loro ha un proprio potenziale.
Segue >>>
   
Canada: la perseveranza di un padre
Ontario, 3 luglio 2017 - "Essere padre è una responsabilità per la vita. Non sei più da solo, e la tua esistenza è legata a quella dei tuoi familiari. Quando poi uno di loro si trova ad avere necessità particolari, la responsabilità è ancora maggiore", dice David Bulambo, ex rifugiato congolese reinsediato in Canada il mese scorso con le sue tre figlie - due delle quali hanno bisogni speciali.
Segue >>>
   
Repubblica Democratica del Congo: dove le scuole diventano un rifugio per gli sfollati
Goma, 30 giugno 2017 - Per più di due decenni, le violenze generalizzate tra i diversi gruppi armati, i conflitti inter-comunitari e le dispute per l'accesso alle risorse, la debolezza degli stati e l'assenza di qualsiasi meccanismo di garanzia a difesa dei diritti delle popolazioni locali hanno fatto sì che la Regione dei Grandi Laghi abbia visto uno dei più vasti fenomeni di migrazione umana nel continente africano e a livello mondiale.
Segue >>>
   
Sud Sudan: centri temporanei per l’apprendimento
Jamman, 26 giugno 2017 - Sono Titus e vengo da Jammam. Sono arrivato a Huffra a causa del conflitto in corso nel 2015 tra le forze di opposizione e l'esercito nella zona di Jammam. Quando sono arrivato qui, il JRS ha deciso di costruire un Centro temporaneo per l'apprendimento per noi sfollati (IDP), del quale sono infine entrato a far parte come insegnante. 
Segue >>>
   
Sud Sudan: centri temporanei per l’apprendimento
Jamman, 26 giugno 2017 - Sono Titus e vengo da Jammam. Sono arrivato a Huffra a causa del conflitto in corso nel 2015 tra le forze di opposizione e l'esercito nella zona di Jammam. Quando sono arrivato qui, il JRS ha deciso di costruire un Centro temporaneo per l'apprendimento per noi sfollati (IDP), del quale sono infine entrato a far parte come insegnante. 
Segue >>>