dove lavoriamo
Ciad: incontro con il direttore nazionale, Alberto Martin Huertas
N'Djamena, 17 febbraio 2017 - Il 2017 rappresenta una sfida enorme per il JRS Ciad, poiché stiamo espandendo le nostre attività nell'ambito dell'istruzione primaria a cinque nuovi campi rifugiati a Farchana e Oure Cassoni. Al contempo, quest'anno sarà per noi la prima esperienza di attuazione di un Programma di protezione dell'infanzia. Una sfida notevole che comporterà tanto lavoro; ma noi siamo pieni di entusiasmo, e lo comprova la fiducia che i nostri benefattori ripongono in noi.
Segue >>>
   
Giordania: amore camminando sotto la pioggia
Amman, 16 febbraio 2017 – Amman, capitale della Giordania, è una città stupenda, ricca di storia, tradizioni e al tempo stesso di modernità. Eppure, in una giornata gelida e piovosa non è il posto più esaltante che ci sia. Soprattutto perché essendo costruita su una serie di colline (jabal) e altrettante valli (wadi), spostarsi da una casa all'altra non è agevole.
Segue >>>
   
Malawi: studenti della scuola secondaria di Dzaleka partecipano alle Olimpiadi nazionali di matematica guardando al futuro
Dzaleka, 15 Febbraio 2017 - Tre studenti della Dzaleka Community Secondary School gestita dal JRS hanno fatto la storia della scuola. Sono infatti i primi studenti dell’istituto a partecipare alle Olimpiadi nazionali di matematica del Malawi, una competizione lunga una settimana che si è tenuta in gennaio presso la Mzuzu University.
Segue >>>
   
Entreculturas e il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati aderiscono alla Rete mondiale di preghiera in favore della causa dei bambini soldato
9 febbraio 2017 - In coincidenza con il 12 febbraio 2017 – Giornata mondiale contro l'impiego dei bambini soldato – Entreculturas e il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati si uniscono alla Rete mondiale di preghiera per pregare e mobilitare l'opinione pubblica secondo l'intenzione mensile di Papa Francesco perché cessi l'impiego di bambini nei conflitti armati.
Segue >>>
   
Repubblica centrafricana: una guerra interminabile, sconosciuta
Bambari, 24 gennaio 2017 - Da alcuni mesi, a Bambari, sentiamo spesso parlare di “personale essenziale/personale non essenziale”. Nuove e sorprendenti categorie dettate da specialisti del mondo umanitario. 
Segue >>>
   
Comunicato congiunto: Musulmani e cristiani uniti nel chiedere ponti anziché muri
6 febbraio 2017 - In coincidenza con la celebrazione della Settimana mondiale dell'armonia interreligiosa istituita dalle Nazioni Unite, la Comunità Religiosa Islamica Italiana (COREIS) e il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) interpretano l'Ordine esecutivo del presidente Trump sul tema dell'immigrazione e dei rifugiati come un affronto ai nostri comuni valori musulmani e cristiani e una negazionedella nostra condivisa umanità
Segue >>>
   
Europa: la riforma legislativa proposta per l'asilo sfavorirà i più vulnerabili
Bruxelles, 3 febbraio 2017 – Come evidenziato dal nostro documento di lavoro pubblicato oggi, le proposte di riforma del Sistema europeo comune di asilo (CEAS) nel loro insieme portano a un grave e importante ridimensionamento dello stesso asilo in Europa.
Segue >>>
   
Intervista a p. Mark Raper SJ: esperienze salienti dell'accompagnamento di rifugiati
Roma, 1 febbraio 2017 - Nei giorni della 36a Congregazione Generale della Compagnia di Gesù, il JRS ha avuto occasione di incontrare gesuiti che un tempo avevano lavorato per la stessa struttura. Questo è il secondo di una serie di articoli sulle esperienze maturate in quell'occasione.
Segue >>>
   
Stati Uniti: negare l'accesso ai rifugiati è un affronto ai valori globali e cristiani
30 gennaio 2017 – Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati contesta l'ordine esecutivo del Presidente degli Stati Uniti che vieta l'ingresso nel paese ai rifugiati e ai cittadini di sette nazioni a maggioranza musulmana.
Segue >>>
   
Siria: l'accesso limitato alle risorse fondamentali penalizza la popolazione
24 gennaio 2017 - L'inverno in Siria continua a essere decisamente rigido. Non cessano quindi le sofferenze degli sfollati, privi di un adeguato accesso a opportune soluzioni abitative e di riscaldamento. I beni essenziali non sono facili da ottenere, e laddove lo sono, i prezzi sono alle stelle.
Segue >>>