Questo sito Web utilizza i seguenti tipi di cookies: di navigazione/sessione, analytics, di funzionalità e di terze parti. Facendo click su "Maggiori Informazioni" verrà visualizzata l'informativa estesa sui tipi di cookies utilizzati e sarà possibile scegliere se autorizzarli durante la navigazione sul sito.
MAGGIORI INFORMAZIONI
x
Al fianco della popolazione siriana
"Tutto questo è disumano. Non si può combattere il male con altro male", sono le parole di Papa Francesco sul conflitto in Siria. Proprio nel momento in cui il popolo siriano ha più bisogno di pace, la situazione è fortemente instabile. Il JRS continua a essere presente in Siria, Libano, Giordania ed Europa al fianco della popolazione siriana.
Segue >>>
Sud Sudan: portare speranza
Nel Sudan del Sud, il JRS continua a investire in educazione e attività psicosociali e pastorali a Yambio e Maban.
Segue >>>
Iniziativa di Educazione Globale
L'Iniziativa di Educazione Globale rappresenta un elemento chiave del lavoro del JRS volto a raddoppiare il numero di persone servite attraverso progetti educativi fino a raggiungere 250.000 persone entro il 2020.
Segue >>>
#Do1Thing: La speranza dei rifugiati parte da voi
Per celebrare il 14 gennaio la 104a Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, il JRS lancia una campagna intitolata #Do1Thing, per mostrare cosa fanno le persone per accogliere, proteggere, promuovere e integrare rifugiati nelle loro rispettive comunità.
Segue >>>
Rifugiati urbani: Costruire comunità di incontro e ospitalità
Aderendo alla chiamata di Papa Francesco per una cultura dell'incontro, il JRS ritiene che la presenza di rifugiati urbani e richiedenti asilo sia un’opportunità di crescita e contribuisca fattivamente alla creazione di comunità di amicizia e incontro.
Segue >>>
Giornata mondiale del rifugiato: 4 Words to Open the World
E' urgente incrementare le possibilità di accesso alla scolarizzazione per i bambini rifugiati, in modo tale che possano sentirsi accolti, siano promosse le loro doti e capacità, abbiano consapevolezza di essere protetti, e siano preparati a integrarsi nelle comunità ospitanti.
Segue >>>