Area news
Con uno staff di oltre 1.500 persone in tutto il mondo, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati è una risorsa importante per i giornalisti che cercano informazioni sulle ultime novità in merito alle migrazioni forzate nel mondo. I giornalisti che visitano questo sito hanno accesso a comunicati stampa e notizie recenti che riguardano i rifugiati e altri migranti forzati, aggiornamenti su progetti e attività del JRS, discorsi, contenuti speciali e altro materiale.

I programmi del JRS sono realizzati in oltre 50 uffici nazionali e attraverso una vasta rete di partner e ogni anno contano oltre 900.000 beneficiari in tutto il mondo.

La nostra rete mondiale di responsabili della comunicazione degli uffici regionali, basati in Africa, Asia, Europa e America Latina, è in grado di fornire aggiornamenti sulle emergenze e contatti del personale che opera sul campo.

Lo staff regionale può fornire informazioni sui programmi del JRS e sulle priorità del lavoro di advocacy o offrire informazioni dettagliate sulle crisi globali in corso.

Per domande da parte dei media e per organizzare un'intervista, contatta il nostro staff dell'area comunicazioni.

Per qualunque altra richiesta, chiama +39 06 689 77609

Angola: migliaia di rifugiati dalla RDC hanno urgente bisogno di assistenza
Dundo, 17 maggio 2017 – "La situazione qui è disperata, urgentissima. Migliaia di congolesi stanno scappando dalla Repubblica Democratica del Congo e cercano rifugio nel vicino Angola", riferisce Tim Smith, direttore regionale del JRS Africa Meridionale, al suo rientro dall'Angola nordorientale. 
Segue >>>
Iraq: accompagnando gli Yazidi
Erbil, 11 maggio 2017 – Il 19 aprile per gli Yazidi è stato Capodanno. Che gioia incontrare alcuni di loro a Sarsink, nel distretto iracheno di Dohuk proprio in quella data, salutarli con un "Jajna ta Piroz"! Ogni famiglia portava un vassoio con delle ciotole piene di dolcetti, uova sode dai gusci colorati, caramelle, frutta e, per non farsi mancare nulla, anche un pacchetto di sigarette.
Segue >>>
Repubblica Centrafricana: grave preoccupazione per il deteriorarsi della situazione della sicurezza
Bangui, 3 maggio 2017 - A oltre quattro anni dal colpo di stato del 2013 e dalla nuova crisi che ha investito la Repubblica Centrafricana
Segue >>>
Sud Sudan: innamorato di un Dio sfollato
Maban, 5 aprile 2017 – Vengo da Barcellona, in Catalogna. Sono entrato nella Compagnia di Gesù nel 2000 con il profondo desiderio di servire i poveri. Un impulso che nel tempo si è perfezionato e purificato rispetto al semplice desiderio di servire, diventando qualcosa di più profondo e reciproco: intraprendere un cammino con quanti sono relegati ai margini della storia e della società. Ho il privilegio di far parte del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati – JRS già da qualche anno ormai
Segue >>>
Voices of Faith - 4° Festival della narrazione femminile in programma in Vaticano
Città del Vaticano, 28 febbraio 2017 – L'8 marzo, Giornata internazionale della donna, si svolgerà presso la Casina Pio IV, nel cuore del Vaticano, l'evento di narrazione femminile Voices of Faith. L'evento metterà in luce gli importanti contributi che donne di fede hanno dato e continuano a dare all'opera di costruzione della pace e della riconciliazione.
Segue >>>
Roma: Un saluto a p. Ken Gavin SJ
Roma: 22 febbraio 2017 – Padre Ken Gavin SJ ha trascorso oltre dieci della sua vita accompagnando, servendo e battendosi per il rispetto dei diritti dei rifugiati e degli sfollati con la forza. Dal 2003 al 2010 ha ricoperto la carica di Direttore regionale del JRS Stati Uniti, e dal 2011 al 2017 ha prestato opera presso l'Ufficio internazionale del JRS in veste di Vicedirettore internazionale.
Segue >>>
Etiopia: nei bambini la speranza per il domani
Mai Aini, 21 febbraio 2017 - Osmaan* ha trascorso tutta la vita ripartendo sempre da zero. Nato in una famiglia di agricoltori in quella che era l’Etiopia settentrionale, si è poi trasferito nel Sudan per lavorare con alcune compagnie petrolifere statunitensi, trivellando in profondità le aree petrolifere sudanesi.er lavorare con alcune compagnie petrolifere statunitensi, trivellando in profondità le aree petrolifere sudanesi.
Segue >>>
Ciad: incontro con il direttore nazionale, Alberto Martin Huertas
N'Djamena, 17 febbraio 2017 - Il 2017 rappresenta una sfida enorme per il JRS Ciad, poiché stiamo espandendo le nostre attività nell'ambito dell'istruzione primaria a cinque nuovi campi rifugiati a Farchana e Oure Cassoni. Al contempo, quest'anno sarà per noi la prima esperienza di attuazione di un Programma di protezione dell'infanzia. Una sfida notevole che comporterà tanto lavoro; ma noi siamo pieni di entusiasmo, e lo comprova la fiducia che i nostri benefattori ripongono in noi.
Segue >>>
Giordania: amore camminando sotto la pioggia
Amman, 16 febbraio 2017 – Amman, capitale della Giordania, è una città stupenda, ricca di storia, tradizioni e al tempo stesso di modernità. Eppure, in una giornata gelida e piovosa non è il posto più esaltante che ci sia. Soprattutto perché essendo costruita su una serie di colline (jabal) e altrettante valli (wadi), spostarsi da una casa all'altra non è agevole.
Segue >>>
Entreculturas e il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati aderiscono alla Rete mondiale di preghiera in favore della causa dei bambini soldato
9 febbraio 2017 - In coincidenza con il 12 febbraio 2017 – Giornata mondiale contro l'impiego dei bambini soldato – Entreculturas e il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati si uniscono alla Rete mondiale di preghiera per pregare e mobilitare l'opinione pubblica secondo l'intenzione mensile di Papa Francesco perché cessi l'impiego di bambini nei conflitti armati.
Segue >>>
Repubblica centrafricana: una guerra interminabile, sconosciuta
Bambari, 24 gennaio 2017 - Da alcuni mesi, a Bambari, sentiamo spesso parlare di “personale essenziale/personale non essenziale”. Nuove e sorprendenti categorie dettate da specialisti del mondo umanitario. 
Segue >>>
Comunicato congiunto: Musulmani e cristiani uniti nel chiedere ponti anziché muri
6 febbraio 2017 - In coincidenza con la celebrazione della Settimana mondiale dell'armonia interreligiosa istituita dalle Nazioni Unite, la Comunità Religiosa Islamica Italiana (COREIS) e il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) interpretano l'Ordine esecutivo del presidente Trump sul tema dell'immigrazione e dei rifugiati come un affronto ai nostri comuni valori musulmani e cristiani e una negazionedella nostra condivisa umanità
Segue >>>
Europa: la riforma legislativa proposta per l'asilo sfavorirà i più vulnerabili
Bruxelles, 3 febbraio 2017 – Come evidenziato dal nostro documento di lavoro pubblicato oggi, le proposte di riforma del Sistema europeo comune di asilo (CEAS) nel loro insieme portano a un grave e importante ridimensionamento dello stesso asilo in Europa.
Segue >>>
Intervista a p. Mark Raper SJ: esperienze salienti dell'accompagnamento di rifugiati
Roma, 1 febbraio 2017 - Nei giorni della 36a Congregazione Generale della Compagnia di Gesù, il JRS ha avuto occasione di incontrare gesuiti che un tempo avevano lavorato per la stessa struttura. Questo è il secondo di una serie di articoli sulle esperienze maturate in quell'occasione.
Segue >>>
Stati Uniti: negare l'accesso ai rifugiati è un affronto ai valori globali e cristiani
30 gennaio 2017 – Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati contesta l'ordine esecutivo del Presidente degli Stati Uniti che vieta l'ingresso nel paese ai rifugiati e ai cittadini di sette nazioni a maggioranza musulmana.
Segue >>>
Siria: l'accesso limitato alle risorse fondamentali penalizza la popolazione
24 gennaio 2017 - L'inverno in Siria continua a essere decisamente rigido. Non cessano quindi le sofferenze degli sfollati, privi di un adeguato accesso a opportune soluzioni abitative e di riscaldamento. I beni essenziali non sono facili da ottenere, e laddove lo sono, i prezzi sono alle stelle.
Segue >>>
Italia: giovani rifugiati sperano in un futuro di pace
Roma, 16 gennaio 2017 – In occasione della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2017 numerosi rifugiati, volontari e amici del JRS Italia – Centro Astalli – hanno incontrato p. Arturo Sosa, neo-eletto superiore generale della Compagnia di Gesù.
Segue >>>
Thailandia: non ci vogliono come vicini
19 gennaio 2017 - L'abitazione è un'unica stanza; non un appartamento, neppure un seminterrato – semplicemente quattro pareti e una porta d'ingresso che non sembra nemmeno chiudersi bene. Non si direbbe che ci vivono in affitto da quasi due anni, visto che non ci sono mobili.
Segue >>>
Kakuma: assistenza psicosociale ai bambini vulnerabili
Kakuma, 3 gennaio 2017 – I bambini che vivono nel contesto di un campo rifugiati, di un insediamento urbano, o di qualsiasi altro insediamento del mondo, rientrano nella categoria di soggetti caratterizzati da estrema vulnerabilità. Questo aspetto si evidenzia fin dal primo istante quando si osservi la loro posizione nel mondo.
Segue >>>
Messaggio di fine anno del Direttore Internazionale
Con le sue luci e le sue ombre, il 2016 è stato un anno davvero memorabile. Tra le ombre che gravano sul nostro mondo c'è l'indiscussa realtà dei 65 milioni di rifugiati e sfollati - cifra mai registrata nella storia dell'uomo. Tutti noi sappiamo bene come stiano le cose ad Aleppo e Atene, ma vale ricordare che il JRS opera attivamente anche là dove le persone in fuga non fanno  notizia.
Segue >>>
Repubblica Centrafricana: vivere in una fabbrica
Bambari, 27 dicembre 2016 - A un paio di ore da Bambari, la seconda città più grande nella Repubblica Centrafricana, circa 5.000 operai di uno zuccherificio hanno occupato la fabbrica temendo per la propria vita. Abitano a meno di due chilometri di distanza, ma un paio di mesi fa sono stati costretti ad abbandonare le proprie case per sfuggire ad attacchi incendiari e aggressioni a colpi di machete.
Segue >>>
Europa: Behzad, voglia di vivere
Bruxelles, 20 dicembre 2016 – "La mia vita ora non è rose e fiori. Un fiore sboccerà quando mi sposerò, un altro quando vedrò crescere i miei figli". È questa una delle ultime cose che Behzad mi ha detto quando ci siamo incontrati, quasi a voler imprimere in me il motivo per cui ha attraversato l'Europa lasciandosi alle spalle l'Afghanistan.
Segue >>>
Dichiarazione congiunta: Quest'inverno i leader UE possono salvare vite umane
Bruxelles, 14 dicembre 2016 – Alla vigilia dell'assemblea del Consiglio UE che si terrà a Bruxelles il 15 dicembre, insieme a oltre 30 altre organizzazioni che si occupano di rifugiati, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati - Europa si appella ai leader politici perché adottino prontamente misure atte a salvare quest'inverno vite umane in Grecia.
Segue >>>
Stati Uniti: i proventi della vendita del libro “Papa Francesco scrive ai bambini” contibuiscono ai programmi del JRS in tutto il mondo
Chicago, 13 dicembre 2016 – Un successo strepitoso ha premiato la pubblicazione, quest'anno, del libro “L'amore prima del mondo. Papa Francesco scrive ai bambini” a cura della Loyola Press: una lettura da condividere in famiglia, che lasciato incantati bambini, genitori, e nonni. Non per nulla si è guadagnato il primo posto nella classifica Amazon dei regali per la prima comunione.
Segue >>>
Malawi: formazione insegnanti sul campo
Lilongwe, 12 dicembre 2016 — Alla fine del 2015, circa 12.000 mozambicani hanno attraversato il confine con il Malawi per cercare rifugio dagli scontri politici e dalle violenze in corso nella loro provincia. Nonostante siano tornati a casa in molti, l'instabilità ancora in atto ha fatto sì che circa 2.000 di loro siano ancora nel Malawi. Questi rifugiati sono stati insediati a Luwani, un piccolo villaggio dove prima risiedevano solo poche centinaia di malawiani.
Segue >>>