osservi tuttle le campagne


Avin (hijab rosa) e altre ragazze al corso per parrucchiera condott0 dal Centro (Kristóf Hölvényi / Il Servizio dei Gesuiti ai Rifugiati)

Erbil, 1 Aprile 2017 - Avin ha voltato le spalle all’odio e alla violenza che è stata costretta a vivere insieme alla famiglia per buona parte della guerra in Siria, fin dal 2011. Avin è nata e cresciuta a Qamishli, cittadina curda nel nordest della Siria, non lontano dal confine con la Turchia. Per gli abitanti di questa piccola città, gli ultimi anni sono stati molto difficili.

Ad Avin e alla sua famiglia, la mancanza di sicurezza e di pace non hanno lasciato altra alternativa se non quella di cercare rifugio a Erbil, in Iraq, dove sono arrivati dalla Siria al termine di un viaggio molto difficile intrapreso nel 2014. Oggi la sua famiglia si è stabilita a Peresh, un sobborgo di Erbil.

Attraverso i suoi programmi, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) in Iraq serve e accompagna gli sfollati (IDP) iracheni, così come molti rifugiati siriani.

Un giorno, il Gruppo di visite alle famiglie del JRS è andato a trovare Avin e la sua famiglia e le ha parlato del progetto Ozhal e dei diversi programmi organizzati dal Centro. Uno di questi è il corso per parrucchieri, che riscuote molti consensi.

Avin non ha perso tempo e si è subito iscritta. Le lezioni, tenute dal centro, sono cominciate nel gennaio del 2017 e Avin, che impara velocemente e con passione, ha già avviato a casa sua l’attività di parrucchiera per donne e ragazze. Oltre a contribuire all’esiguo reddito della sua famiglia, può fare qualcosa che ama.

Avin esprime la propria gratitudine “per avermi dato l’opportunità e la motivazione di imparare qualcosa di utile ed essere in grado di aiutare la mia famiglia”.

Non vede l’ora che arrivi un futuro di speranza in cui il suo lavoro di parrucchiera ed estetista riesca a oltrepassare barriere e divisioni, e aiutare in modo tangibile a unire le persone.

- Hussein Zadeh (JRS Iraq)



Countries Related to this Region
Iraq, Syria