osservi tuttle le campagne

Kampala, 23 ottobre 2017 – Nella capitale ugandese sono circa 75.000 gli sfollati che vivono come rifugiati urbani – un’esistenza piena di insicurezza e incertezza.  La maggior parte dei richiedenti asilo e dei rifugiati che arrivano a Kampala versano in condizioni di estrema povertà: molti si scontrano con tutta una serie di difficoltà a causa della lingua, oltre che per la mancanza di mezzi di sussistenza, competenze da offrire, o un minimo di capitale per avviare un’attività imprenditoriale.

Per il JRS, uno degli aspetti chiave nell'opera di accompagnamento dei rifugiati e di altre categorie di sfollati è quello di aiutarli a crearsi un’attività di sussistenza sostenibile. Parliamo di attività di che coprono una vasta gamma di settori, tra cui competenze professionali spendibili, formazione in capacità imprenditoriali, accesso a un capitale ragionevole e al microfinanziamento, difesa di un clima politico favorevole, diversificazione dei redditi, e potenziamento di servizi in ambito commerciale, come lo sviluppo e forme di sostegno ai mercati. Fin dal 2014, il JRS Africa Orientale collabora con l'Uganda Institute of Banking and Financial Services (UIB) proponendo stage di gestione aziendale a tutti gli studenti che prendono parte ai programmi di formazione professionale del JRS a Kampala, che spaziano tra design e moda, acconciatura, artigianato di vario tipo, ristorazione, e falegnameria.

"I servizi del JRS di cui ho fruito mi sono stati di grande aiuto. La formazione mi ha aiutato a realizzare il mio sogno di diventare indipendente e autosufficiente. Prima esitavo, avevo tanti dubbi sulla possibilità di avviare e mantenere un'attività di mia scelta, perché mi mancavano gli strumenti, la preparazione – ora però so di potercela fare nella vita come nella mia attività", racconta Noella Kabale, rifugiata 25enne proveniente dalla Repubblica Democratica del Congo (RDC), che vive a Kampala dal 2012. Negli ultimi cinque anni ha frequentato corsi di lingua inglese, design e moda, formazione in gestione aziendale, tutti offerti dal JRS.

Forte delle competenze acquisite nel campo del networking durante la formazione in gestione aziendale, insieme a quattro amiche Noella ha fondato un’organizzazione guidata da giovani su base comunitaria per offrire a rifugiati e giovani vulnerabili della comunità competenze attitudinali che poi li aiutano a migliorare il loro tenore di vita. Hanno inoltre costituito il refugeenow kampala, un’altra iniziativa giovanile che si occupa di commercializzare i prodotti realizzati dai rifugiati, e ne aumenta il potenziale grazie a internet.

Noella è un esempio di come l'impegno e la partecipazione attiva dei giovani rifugiati ai programmi del JRS Africa Orientale abbia avuto un impatto positivo non soltanto sulla sua vita, ma su quella delle persone intorno a lei. Non si appoggia più sugli altri quando deve avviare una pratica di finanziamento o capire un rendiconto finanziario. Gestisce la propria vita e le opportunità che le si propongono con un’autonomia troppo spesso inaccessibile ai rifugiati urbani.

 – Christina Zetlmeisl, responsabile dei programmi del JRS Kampala


Countries Related to this Region
Uganda