osservi tuttle le campagne


Esther ha frequentato l'Arrupe Community Centre di Parramatta (Australia) per tre anni. (JRS)

Parramatta, 6 aprile 2018 – Una volta arrivata in Australia, Esther* si è trovata in serie difficoltà economiche, oltre che in una situazione di insicurezza alimentare. Una sua amica le aveva suggerito di prendere contatti con il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS), dandole il numero di telefono perché potesse chiamare.

Qualche tempo dopo, Esther era stata contattata da quello stesso numero telefonico: era il JRS che la invitava a recarsi all'Arrupe Community Centre di Parramatta, quartiere periferico di Sydney.

Non conoscendo la zona e avendo scarsa dimestichezza con i mezzi pubblici, Esther era a disagio all'idea di prendere un treno o un autobus, così l'amica l'aveva accompagnata in automobile.

Esther ricorda con riconoscenza la sua prima visita all'Arrupe Community Centre: “Il JRS mi ha fatto sentire a casa, quasi fossi una della famiglia. Mi hanno fatto accomodare, e mi hanno offerto una tazza di caffè e un biscotto”.

Ricorda la felicità di quei momenti, e dice che si è commossa fino alle lagrime quando si è resa conto che il centro le dava la stessa sensazione della casa di sua madre – un luogo dove sentirsi amata e accudita.

Non si sentiva più una rifugiata: ora era una donna circondata da amici e familiari.

Presso il banco alimentare del centro, Esther ha ricevuto forme di sostegno in termini di generi alimentari e di altro tipo, come cuscini, coperte e indumenti. Era felicissima quando gli operatori del banco alimentare le hanno detto che sarebbe potuta tranquillamente ritornare ogni settimana a prendere quello che le serviva.

Se le si chiede come mai il JRS si impegna per accompagnare i rifugiati e gli sfollati con la forza come lei, Esther risponde semplicemente “Penso che lo facciano perché vogliono bene alla gente”.E aggiunge: “I volontari sono persone meravigliose”.

Oltre ad aiutarla con cibo e denaro, il JRS Parramatta l'ha indirizzata a un ambulatorio della zona, dopo averle tracciato a mano una piantina perché potesse individuare lo studio medico.

Al centro, Esther ha anche frequentato alcuni corsi di inglese. Dice che l'insegnante era paziente, ed è certa che nemmeno in una scuola regolare glielo avrebbero insegnato bene come al JRS.

Ancora oggi parla dell'amore tutto speciale dimostrato dagli operatori del JRS: “Se mi danno amore, vuol dire che mi accolgono con piacere, si interessano di come sto”.

È questo amore che trasforma l'Arrupe Community Centre del JRS in un luogo che somiglia a casa, accogliente, cordiale, invitante.

L'opera svolta dal centro sarebbe impossibile se non fosse per la dedizione dei volontari. In effetti, tutti i programmi a sfondo comunitario sono portati avanti da una cinquantina e più di volontari.

Ognuno di essi ha scelto di fare qualcosa per i migranti e i rifugiati nel modo che gli è più congeniale: insegnando l'inglese, con un semplice abbraccio, o soltanto offrendo una tazza di tè.


Countries Related to this Region
Australia