Questo sito Web utilizza i seguenti tipi di cookies: di navigazione/sessione, analytics, di funzionalità e di terze parti. Facendo click su "Maggiori Informazioni" verrà visualizzata l'informativa estesa sui tipi di cookies utilizzati e sarà possibile scegliere se autorizzarli durante la navigazione sul sito.
MAGGIORI INFORMAZIONI
x

osservi tuttle le campagne


personale CFS partecipa a una delle attività del laboratorio di sostegno psicosociale (JRS).

Cox's Bazaar, 29 giugno 2018 – Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) è stato fondato da p. Pedro Arrupe nel 1980 con la missione di servire gli sfollati dovunque ci fosse estrema necessità. A distanza di tre decenni, questa visione continua a guidare il lavoro del JRS in tutto il mondo.

Nell'autunno del 2017, nel quadro della missione del JRS di servire gli sfollati in condizioni di maggiore vulnerabilità, insieme alla Caritas, di cui è partner, il JRS si è recato per la prima volta in visita a Cox's Bazaar, dove si stima vivano circa 900 rifugiati Rohingya fuggiti dalle crescenti violenze in atto nello Stato Rakhine (Myanmar).  

Tra questi rifugiati i bambini si contano a migliaia, gravemente esposti a fame e malattie. Con un'educazione quasi inesistente negli insediamenti di rifugiati, i bambini sono inoltre soggetti al lavoro minorile e al traffico di minori, in particolar modo le bambine. 

Se si considera che i bambini Rohingya che vivono a Cox's Bazaar separati dai genitori sono circa 7.000, la necessità di attivare sistemi di protezione dell’infanzia è più attuale e urgente che mai.

Con il sostegno di Caritas Bangladesh, Caritas Lussemburgo e di altre importanti organizzazioni impegnate in questo ambito, il JRS ha in progetto di istituire e gestire a Teknaf – uno dei campi di Cox's Bazaar – sei spazi studiati appositamente per i bambini, dove fornire sostegno psicosociale, seguire le rispettive pratiche burocratiche, e prendersi cura di loro con attività non-educative. I bambini riceveranno inoltre nutrizione supplementare e cure sanitarie di base.

Reclutato in gennaio, nel marzo successivo il personale incaricato del Progetto CFS ha svolto un corso di orientamento con il sig. Shishir della Caritas Bangladesh. Il mese scorso, il JRS ha organizzato un altro laboratorio di formazione su come prestare sostegno psicosociale (PSS).

Il laboratorio di PSS era incentrato sull'acquisizione di nuove competenze in campo psicosociale, mirate a fornire sostegno ai bambini rifugiati Rohingya. Attraverso una serie di esercizi guidati dal programma Clowns Science Dreams, il personale ha imparato ad assicurare una felice partecipazione dei bambini al programma CFS. Le attività erano incentrate sull'alleggerimento dello stress, su come gestire esperienze traumatiche del passato e superare il dolore.

"Come membri del team PSS, oltre che facilitatori del programma CFS, abbiamo imparato [...] a comprendere la psicologia dei bambini mentre siamo impegnati a sostenerli" dice Francis Dores, membro del team del JRS che opera nel Bangladesh.

Altri partecipanti al laboratorio hanno spiegato che le nuove competenze acquisite avrebbero aiutato i bambini rifugiati a spezzare la monotonia della quotidianità nei campi e a cancellare i segni lasciati dai traumi subiti.


Countries Related to this Region