Questo sito Web utilizza i seguenti tipi di cookies: di navigazione/sessione, analytics, di funzionalità e di terze parti. Facendo click su "Maggiori Informazioni" verrà visualizzata l'informativa estesa sui tipi di cookies utilizzati e sarà possibile scegliere se autorizzarli durante la navigazione sul sito.
MAGGIORI INFORMAZIONI
x

osservi tuttle le campagne


Junghee, volontaria, insegna inglese presso l’Arrupe Community Centre a Parramatta. (JRS)

Parramatta, 2 marzo 2018 – “Non va sottovalutata la forza che ha il gesto di offrire una tazza di tè preparata appositamente per qualcuno, fatta proprio come piace a quella persona”, dice Joanna, responsabile per l’impegno in comunità presso il JRS Australia, mentre parla dell’impatto che i piccoli gesti possono avere sulla vita di un rifugiato o di un richiedente asilo

All’Arrupe Community Centre del JRS di Parramatta, alla periferia di Sydney, i volontari danno l’esempio con gesti grandi e piccoli. Tutti i programmi del centro che riguardano la comunità sono infatti gestiti da un gruppo di oltre 50 volontari.

I programmi affrontano sia problematiche a lungo termine, quali possono essere l’isolamento sociale e il benessere, sia a breve termine, come ad esempio la sicurezza alimentare.

Uno dei ruoli chiave per i volontari del JRS a Parramatta è quello di gestire la banca del cibo della sede, dove richiedenti asilo e rifugiati possono trovare alimenti non deperibili, articoli per l’igiene personale e di altro tipo. I volontari aiutano le persone a cercare e scegliere ciò di cui hanno bisogno. Molti utilizzano questo momento per far conoscere ai nuovi arrivati i prodotti tipici australiani, e come cucinarli: un’opportunità per condividere parte della propria cultura.

Per i rifugiati nel mondo, imparare la lingua del paese ospitante è di vitale importanza per integrarsi nella società locale. Ed è lo stesso per gli sfollati che vivono a Sydney o fuori dalla città. Ecco perché al centro i corsi di inglese sono sempre un punto chiave di intervento.

A Parramatta sono molti i fattori che possono impedire ai rifugiati di accedere a corsi di inglese nella zona. Molti sfollati che hanno bisogno di impararlo sono per esempio genitori che non possono frequentare le lezioni con i figli piccoli.

Per rispondere a questa necessità, il JRS ha sviluppato un programma in cui gli adulti possono venire per un’ora di lezione e lasciare il bambino in un asilo nido sul posto.
Al centro, il lavoro dei volontari va oltre la programmazione formale: “Per un volontario il ruolo più importante è quello di essere lì per i beneficiari, interagendo in maniera empatica”, spiega Joanna.

Ciò significa passare del tempo con i rifugiati e i richiedenti asilo al di fuori del progetto che facilitano, come la banca del cibo o il corso di inglese. Sono queste interazioni di base, ma di fondamentale importanza, che fanno sì che all’Arrupe Community Centre ci si senta come a casa.

Per far parte della famiglia dei volontari del JRS non c’è bisogno di essere supereroi o avere un dottorato: basta il desiderio di aiutare le persone, e un cuore per gli altri.


Clicca qui per vedere altri modi in cui poter #Do1Thing


Countries Related to this Region
Australia