Questo sito Web utilizza i seguenti tipi di cookies: di navigazione/sessione, analytics, di funzionalità e di terze parti. Facendo click su "Maggiori Informazioni" verrà visualizzata l'informativa estesa sui tipi di cookies utilizzati e sarà possibile scegliere se autorizzarli durante la navigazione sul sito.
MAGGIORI INFORMAZIONI
x

Ospitalità: comunità più unite sono più forti
Ispirati dalla fede e dai valori di inclusione e solidarietà, lavoreremo in collaborazione con altri per creare comunità di giustizia, dialogo, pace e riconciliazione. 

Segue



Uganda: Guarigione e riconciliazione
Kampala, 3 aprile 2018 – Lo scorso novembre, in una rissa tra due studenti presso una scuola di Maai III, uno dei numerosi insediamenti di rifugiati nel distretto settentrionale di Adjumani in Uganda, uno di loro ha perso la vita.
Segue
Settimana mondiale dell’armonia interreligiosa: Un percorso di inclusione e integrazione in Italia
Roma, 7 febbraio 2018 – In risposta all’invito ad accogliere i rifugiati da Papa Francesco alle congregazioni religiose il JRS Italia ha sviluppato un progetto che prevede l’accompagnamento dei rifugiati lungo le ultime tappe della loro integrazione.
Segue
Settimana mondiale dell’armonia interreligiosa: Imparare dalla diversità religiosa in Medio Oriente
Beirut, 5 febbraio 2018 – “È quando hai un contatto personale che cambi idea. Aiutiamo le persone perché sono esseri umani, non per la loro religione”, dice Angela Abboche.
Segue
Settimana mondiale dell’armonia interreligiosa: Lavorare insieme per promuovere giustizia e pace
Roma, 1 febbraio 2018 – Il messagio della Settimana Mondiale dell’Armonia Interreligiosa proclamata è pienamente condivisa dal JRS.
Segue
Iraq: Lo spirito umano in azione
Dohuk, 17 novembre 2017 – Sono molteplici gli aspetti dell'esperienza di lavoro con il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) nel Kurdistan iracheno che hanno colpito in modo particolare p. Tony O'Riodan, gesuita della Provincia irlandese. Tra i tanti, mano a mano che imparava a conoscere persone la cui vita e comunità di appartenenza erano state distrutte dalle violenze, era il perdurante, insistente effetto della guerra sulla loro vita, sul loro spirito.
Segue
Indonesia: Fratelli in umanità 
Bogor, 3 novembre 2017 – Qualche mese fa, per completare il terz’anno, la parte finale della formazione gesuita definita anche terz’anno di probazione, ho svolto opera di volontariato presso il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) Indonesia.
Segue
Indonesia: I nuovi arrivati festeggiano la Giornata dell'Indipendenza
Bogor, 20 ottobre 2017 – Navid* è uno degli studenti del corso di indonesiano che si tiene presso il Centro didattico del JRS a Bogor, in Indonesia. È un giovane afghano beneducato, di carattere amichevole e pieno di entusiasmo.
Segue
Colombia: Leadership giovanile come strumento di costruzione della pace e riconciliazione
Cúcuta, 4 ottobre 2017 – Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) Colombia a Norte de Santander e la fondazione giovanile Quinta con Quinta Crew hanno da poco organizzato un primo workshop congiunto sulla leadership ignaziana.

Segue
Serbia: storia di un ricongiungimento
Belgrado, 21 settembre 2017 – L’anno scorso, a metà giugno, ho incontrato Amira*, giovane donna vulnerabile con quattro figli, un milione di preoccupazioni, molta tristezza sulle spalle, e così tanta forza da salvare e sfamare il mondo intero.
Segue
Keynote speech del Direttore Internazionale del JRS: il timore si sconfigge con lo spirito di accoglienza
Sidney, 31 agosto 2017 – Domenica scorsa (27 agosto 2017) p. Thomas Smolich SJ, direttore internazionale del JRS, ha preso parte all’inaugurazione della campagna "Camminare con i rifugiati" della Diocesi di Parramatta in Australia. Riportiamo il suo discorso.
Segue