Giornata del Rifugiato Mondiale: l'educazione apre il mondo
Per celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato, Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) ed Entreculturas annunciano la campagna "L'educazione apre il mondo", che sostiene l'accesso all'educazione per i rifugiati e gli sfollati nel mondo, diritto fondamentale di cui sono troppo spesso privati proprio a causa dello sfollamento. 

L'educazione è un fattore di fondamentale importanza per i rifugiati in situazioni di emergenza e per chi è costretto a vivere per decenni nei campi o in insediamenti informali. Le strutture educative offrono a bambini e giovani rifugiati ambienti sicuri e trasformativi. Lo studio può ampliare la loro immaginazione e allargare i loro interessi, nonostante le disagiate condizioni materiali in cui si trovano. L'educazione apre un mondo di possibilità in cui i giovani possono sognare e sperare in un futuro migliore, e mettere a frutto i propri doni e competenze per costruire un futuro per se stessi e per le comunità.

Segue



Repubblica Centrafricana: le testimonianze di alcuni studenti sfollati
Bambari, 23 giugno 2017 - Tra il settembre 2016 e il febbraio 2017, nelle varie regioni del paese, oltre 100.000 sfollati sono stati costretti ad abbandonare le proprie case.Ecco le testimonianze di alcuni giovani testimoni della violenza del conflitto e studenti del JRS.
Segue
Malawi: i giornalisti di comunità sostengono e valorizzano gli altri rifugiati
Dzaleka, 15 giugno 2017 – Dirigendomi verso Hugo, che stava parlando animatamente con alcuni amici, ho notato che aveva in mano una macchina fotografica e un cellulare. Giornalista nella comunità, il 22enne Hugo ha il compito di documentare, diffondere notizie e informare su quanto avviene al campo rifugiati di Dzaleka, nel Malawi.
Segue
Giornata Mondiale del Rifugiato: l’educazione apre il mondo
Roma, 14 giugno 2017 - Per celebrare la Giornata Mondiale del Rifugiato, Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) ed Entreculturas annunciano, in occasione di una conferenza stampa a Madrid, la campagna “L'educazione apre il mondo”, che sostiene l’accesso all’educazione per i rifugiati e gli sfollati nel mondo, diritto fondamentale di cui sono troppo spesso privati proprio a causa dello sfollamento.
Segue