Questo sito Web utilizza i seguenti tipi di cookies: di navigazione/sessione, analytics, di funzionalità e di terze parti. Facendo click su "Maggiori Informazioni" verrà visualizzata l'informativa estesa sui tipi di cookies utilizzati e sarà possibile scegliere se autorizzarli durante la navigazione sul sito.
MAGGIORI INFORMAZIONI
x

Giornata mondiale del rifugiato: 4 Words to Open the World
Papa Francesco ha sollecitato la comunità globale ad adottare una risposta comune alla situazione mondiale dei rifugiati che possa essere articolata in quattro parole: accoglienza, protezione, promozione e integrazione. In questa Giornata mondiale del rifugiato, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) ed Entreculturas fanno proprie le parole di Papa Francesco per difendere il diritto all’istruzione per i rifugiati con la campagna 4 Words to Open the World (4 Parole per Aprire il Mondo). Clicca qui per visitare il sito della campagna. 

Segue



Bangladesh – Sostegno psicosociale ai bambini Rohingya
Cox's Bazaar, 29 giugno 2018 – Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) è stato fondato da p. Pedro Arrupe nel 1980 con la missione di servire gli sfollati dovunque ci fosse estrema necessità. A distanza di tre decenni, questa visione continua a guidare il lavoro del JRS in tutto il mondo.
Segue
Libano: Tornare all’infanzia
Beirut, 25 giugno 2018 – Dalla strada giunge un suono di voci lontane. Grida di gioia e risate rimbalzano tra il palazzo e la stradina sul retro. Sono i bambini che durante l’intervallo giocano alla casa, a “facciamo che”, con le trottole, o si arrampicano sulle strutture del parco giochi.
Segue
Ciad: Tornare bambini
Goz Beïda, 22 giugno 2018 – Più della metà dei bambini in età scolare rifugiati nel Ciad non è iscritta a scuola. 
Segue
Giornata mondiale del rifugiato: 4 Words to Open the World
Roma, 20 giugno 2018 – In questa Giornata mondiale del rifugiato, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) ed Entreculturas fanno proprie le parole di Papa Francesco per difendere il diritto all’istruzione per i rifugiati con la campagna 4 Words to Open the World (4 Parole per aprire il mondo).
Segue