Rifugiati urbani
Ultimamente il rapporto numerico tra rifugiati urbani e rifugiati ospitati nei campi ha visto in vantaggio i primi. Gran parte degli sfollati di tutto il mondo vive in aree urbane. Pur godendo qui di servizi migliori e di maggiori occasioni di lavoro, i rifugiati urbani si trovano di fronte a una miriade di difficoltà, che vanno dalla xenofobia alla detenzione. Il JRS lavora per assicurare che i rifugiati urbani più vulnerabili non vengano trascurati dall’azione umanitaria.
Segue >>>
L'istruzione superiore... trasforma il pensiero... trasforma il mondo
In collaborazione con Jesuit Commons: Higher Education at the Margins (JC:HEM), il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati abbina il meglio della nuova tecnologia con l'antica filosofia gesuita della pedagogia ignaziana – che pone l'accento sull'esperienza, la riflessione, la valutazione, l'azione e il servizio – per rendere disponibili ai rifugiati corsi di istruzione superiore.
Segue >>>
Sud Sudan: superare l'avversità del conflitto investendo in comunità più forti
Solo un'azione coordinata delle agenzie umanitarie e dei leader religiosi e politici, sia nel Sud Sudan che fuori, porterà una soluzione pacifica e sostenibile del conflitto e, al contempo, la protezione delle popolazioni civili.
Segue >>>
Giornata Mondiale del Rifugiato: Avanti, non indietro
In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, 20 giugno 2015, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati sollecita caldamente a non dimenticare che la chiave per il cambiamento va ricercata in ciascuno di noi. Mentre i governi decidono se accettare o respingere i rifugiati, noi soltanto abbiamo il potere di accoglierli davvero. Dobbiamo quindi modificare il nostro ormai radicato modo di guardare ai rifugiati come a qualcuno "altro" da noi.
Segue >>>
Educazione
Il JRS lavora in tutto il mondo per assicurare che ai rifugiati sia data l'opportunità di accedere a un'educazione di qualità. In alcuni casi ciò significa costruire scuole, in altri provvedere alla formazione di insegnanti. Sempre e comunque avendo presenti in primo luogo le necessità dei rifugiati.
Segue >>>
Donne rifugiate: rispondere alle necessità delle sopravvissute
Una delle maggiori sfide poste al personale del JRS è identificare le donne rifugiate vittime di abusi e abbandono, o che rischiano questo destino. Le vittime di abusi spesso soffrono in silenzio.
Segue >>>