Area news
Con uno staff di oltre 1.500 persone in tutto il mondo, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati è una risorsa importante per i giornalisti che cercano informazioni sulle ultime novità in merito alle migrazioni forzate nel mondo. I giornalisti che visitano questo sito hanno accesso a comunicati stampa e notizie recenti che riguardano i rifugiati e altri migranti forzati, aggiornamenti su progetti e attività del JRS, discorsi, contenuti speciali e altro materiale.

I programmi del JRS sono realizzati in oltre 50 uffici nazionali e attraverso una vasta rete di partner e ogni anno contano oltre 900.000 beneficiari in tutto il mondo.

La nostra rete mondiale di responsabili della comunicazione degli uffici regionali, basati in Africa, Asia, Europa e America Latina, è in grado di fornire aggiornamenti sulle emergenze e contatti del personale che opera sul campo.

Lo staff regionale può fornire informazioni sui programmi del JRS e sulle priorità del lavoro di advocacy o offrire informazioni dettagliate sulle crisi globali in corso.

Per domande da parte dei media e per organizzare un'intervista, contatta il nostro staff dell'area comunicazioni.

Per qualunque altra richiesta, chiama +39 06 689 77609

America Latina: dichiarazione regionale sulla situazione della popolazione migrante venezuelana
Bogotà, 28 agosto 2017 – Il Venezuela sta attraversando uno dei momenti più difficili della sua storia recente, non solo sotto il profilo politico, ma anche sul piano economico e sociale.
Segue >>>
Dichiarazione ecumenica congiunta in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato 2017
Vaticano, 20 giugno 2017 - In occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati, insieme a molte altre organizzazioni cattoliche, chiede di costruire ponti di solidarietà con i nostri fratelli e sorelle rifugiati anziché muri che dividono.
Segue >>>
Repubblica Centrafricana: grave preoccupazione per il deteriorarsi della situazione della sicurezza
Bangui, 3 maggio 2017 - A oltre quattro anni dal colpo di stato del 2013 e dalla nuova crisi che ha investito la Repubblica Centrafricana
Segue >>>
Voices of Faith - 4° Festival della narrazione femminile in programma in Vaticano
Città del Vaticano, 28 febbraio 2017 – L'8 marzo, Giornata internazionale della donna, si svolgerà presso la Casina Pio IV, nel cuore del Vaticano, l'evento di narrazione femminile Voices of Faith. L'evento metterà in luce gli importanti contributi che donne di fede hanno dato e continuano a dare all'opera di costruzione della pace e della riconciliazione.
Segue >>>
Entreculturas e il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati aderiscono alla Rete mondiale di preghiera in favore della causa dei bambini soldato
9 febbraio 2017 - In coincidenza con il 12 febbraio 2017 – Giornata mondiale contro l'impiego dei bambini soldato – Entreculturas e il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati si uniscono alla Rete mondiale di preghiera per pregare e mobilitare l'opinione pubblica secondo l'intenzione mensile di Papa Francesco perché cessi l'impiego di bambini nei conflitti armati.
Segue >>>
Comunicato congiunto: Musulmani e cristiani uniti nel chiedere ponti anziché muri
6 febbraio 2017 - In coincidenza con la celebrazione della Settimana mondiale dell'armonia interreligiosa istituita dalle Nazioni Unite, la Comunità Religiosa Islamica Italiana (COREIS) e il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) interpretano l'Ordine esecutivo del presidente Trump sul tema dell'immigrazione e dei rifugiati come un affronto ai nostri comuni valori musulmani e cristiani e una negazionedella nostra condivisa umanità
Segue >>>
Thailandia: non ci vogliono come vicini
19 gennaio 2017 - L'abitazione è un'unica stanza; non un appartamento, neppure un seminterrato – semplicemente quattro pareti e una porta d'ingresso che non sembra nemmeno chiudersi bene. Non si direbbe che ci vivono in affitto da quasi due anni, visto che non ci sono mobili.
Segue >>>
Dichiarazione congiunta: Quest'inverno i leader UE possono salvare vite umane
Bruxelles, 14 dicembre 2016 – Alla vigilia dell'assemblea del Consiglio UE che si terrà a Bruxelles il 15 dicembre, insieme a oltre 30 altre organizzazioni che si occupano di rifugiati, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati - Europa si appella ai leader politici perché adottino prontamente misure atte a salvare quest'inverno vite umane in Grecia.
Segue >>>
Globale: sostenere la giustizia contro i “minerali dei conflitti”
Bruxelles, 30 novembre 2016-L'Unione Europea (UE) ha compiuto un relativo passo avanti in direzione di un più legale commercio dei minerali con l'Europa. I legislatori UE si sono accordati su un nuovo testo legislativo riguardante i cosiddetti "minerali dei conflitti", vale a dire un Regolamento inteso ad assicurare che i minerali in ingresso nell'UE non finanzino conflitti o violazioni dei diritti umani.
Segue >>>
Globale: Portare un raggio di luce ai bambini migranti che sono tra noi
Roma, 17 novembre 2016 – In occasione della Giornata Mondiale dell'Infanzia che si celebrerà il 20 novembre 2016, facciamo eco all'appello lanciato da Papa Francesco perché "si adotti ogni possibile misura per garantire ai minori migranti protezione e difesa". In questi tempi di migrazioni umane di proporzioni epiche, "i fanciulli costituiscono il gruppo più vulnerabile perché, mentre si affacciano alla vita, sono invisibili e senza voce".
Segue >>>
Australia: il JRS esprime soddisfazione per l'accordo di reinsediamento con gli Stati Uniti
Sydney, 14 novembre 2016 - Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati Australia (JRS) accoglie favorevolmente l’annuncio dato ieri dal governo australiano secondo il quale alcuni rifugiati delle isole di Nauru e Manus saranno reinsediati negli Stati Uniti.
Segue >>>
Europa: il direttore del JRS Africa Orientale sul ruolo dell'Europa per la migrazione, lo sviluppo e la giustizia sociale
Berlino, 20 ottobre 2016 – Oltre la cosiddetta "crisi dei rifugiati" in Europa, i paesi di tutto il mondo che confinano con altri in cui sono in corso situazioni di conflitto sentono crescere la pressione di farsi carico di chi è in arrivo. Perché sia garantito il rispetto dei diritti dei rifugiati, mai come ora sono stati importanti i tentativi fatti dai legislatori per rispondere alla loro situazione in modo coordinato e dignitoso.
Segue >>>
Europa: esternalizzare le responsabilità della protezione dei rifugiati
Berlino, 20 ottobre 2016 – In qualità di una delle 90 organizzazioni appartenenti al Consiglio europeo per gli esiliati e i rifugiati (ECRE), il JRS Europa approva e condivide la seguente dichiarazione rilasciata in occasione dell'assemblea generale dell'ECRE tenutasi a Berlino.
Segue >>>
Globale: Dichiarazione congiunta interreligiosa per i migranti
Roma, 21 settembre 2016 - Il servizio per i Rifugiati dei Gesuiti (JRS), il Centro Astalli (JRS Italia), e la Comunità Religiosa Islamica Italiana (COREIS) insieme per sensibilizzare tutti i governi, le istituzioni religiose e ogni persona di buona volontà alla necessità di lavorare insieme per far fronte alla radice alle cause delle migrazioni forzate.
Segue >>>
Globale: il JRS e la Confederazione europea degli ex alunni dei gesuiti riflettono sul fenomeno della migrazione globale e della situazione dei rifugiati
Roma, 14 settembre 2016 – Venerdì 16 settembre, alle ore 11.30, presso l'università LUMSA, il direttore internazionale del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS), p. Thomas H. Smolich SJ, interverrà agli Incontri europei degli ex alunni dei gesuiti, ospitati dalla Confederazione europea degli ex alunni dei gesuiti (ECJA) sotto il patrocinio dell'Unione mondiale degli ex alunni dei gesuiti (WUJA) sul tema "Migrazione globale e crisi dei rifugiati – È tempo di contemplare e agire"
Segue >>>
Globale: Il JRS e Caritas Internationalis rispondono al documento finale del Summit delle Nazioni Unite
Le nostre organizzazioni accolgono con soddisfazione il testo del documento finale che sarà reso ufficiale in data 16 settembre 2016, in quanto rappresenta un importante passo avanti verso una governance globale del fenomeno migratorio e dello sviluppo. Da lungo tempo invocavamo un approccio contraddistinto dalla centralità della persona, dei diritti umani e della dignità al problema dei migranti e dei rifugiati interni e internazionali.
Segue >>>
Il JRS plaude all'istituzione del fondo Education Cannot Wait
Roma e Washington DC, 24 maggio 2016 – Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) esprime soddisfazione per l'impegno in fatto di educazione assunto dalla comunità internazionale lunedì scorso al Summit Umanitario Mondiale. Il fondo intitolato Education Cannot Wait è la derivata diretta dell'Iniziativa di educazione globale del JRS avviata lo scorso dicembre.
Segue >>>
L'educazione è un intervento di vitale importanza per i rifugiati
Washington, DC, 19 maggio 2016 – Nel suo recente rapporto dal titolo Providing Hope, Investing in the Future: Education in Emergencies & Protracted Crises, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati ribadisce il concetto che l'educazione rappresenta un intervento di vitale importanza per i bambini e gli adolescenti sfollati con la forza dalle loro case. Il JRS organizza attività educative e ricreative allo scopo di aiutarli a superare il trauma subito, promuoverne la dignità umana, e dotarli di competenze.
Segue >>>
ONG sollecitano il governo kenyano a riconsiderare la progettata chiusura dei campi rifugiati
Nairobi, 10 maggio 2016 – Nonostante l'attuale enorme pressione economica e sociale, il Kenya continua a ospitare quasi 600.000 rifugiati e richiedenti asilo provenienti dai paesi confinanti. Il JRS e altre ONG vedono nella recente posizione assunta dal governo kenyano di sciogliere il Dipartimento per gli Affari dei Rifugiati e nella preannunciata chiusura dei campi di Dadaab e Kakuma l'anticipazione di conseguenze disastrose di ampia portata a danno delle migliaia di rifugiati e richiedenti asilo che avevano visto nel Kenya un rifugio sicuro.
Segue >>>
Grecia: futura visita del Papa a Lesbo, un simbolo di speranza per i rifugiati
Roma, 12 aprile 2016 – In un momento in cui centinaia di migliaia di persone rischiano la vita nel tentativo di giungere a salvezza in Europa, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati si rallegra per l'annunciata visita di Papa Francesco, il prossimo sabato 16 aprile, all'isola greca di Lesbo, importante nodo di transito di rifugiati; visita che ha come fine l'approfondimento della situazione dei rifugiati e della necessità che si instauri d'ora in avanti presso gli attori governativi e non-governativi un moto di concreta solidarietà di portata internazionale.
Segue >>>
“Cosa vogliono le donne” Voci di Fede, Festival di narrazioni al femminile al Vaticano
Città del Vaticano, 4 marzo 2016 - In data 8 marzo, Giornata internazionale della donna, presso la Casina Pio IV, nel cuore del Vaticano, si svolgerà il festival di narrazioni al femminile Voci di Fede, al motto di "La misericordia richiede coraggio". Verranno presentate e celebrate donne di straordinaria fede provenienti da nove paesi di cinque continenti, che con la loro storia personale costituiscono un esempio del coraggio richiesto per vivere una vita di misericordia.
Segue >>>
Voci di Fede celebra al Vaticano la Giornata internazionale della donna
Voci di Fede e il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) invitano a conoscere meglio la terza edizione di Voci di Fede, Festival di narrazione al femminile, e il motto di quest’anno “La misericordia richiede coraggio”. In questa occasione, sarà annunciata la collaborazione tra Voci di Fede e il JRS fondata su valori condivisi: l’importanza dell’educazione in senso ampio, e soprattutto quella per le donne. L’educazione è una chiave fondamentale per il miglioramento della situazione socio-economica delle donne e delle loro famiglie.
Segue >>>
I leader mondiali a Londra devono concordare su un nuovo piano per i rifugiati siriani e i paesi ospitanti
Londra, 3 febbraio 2016 - Una coalizione di oltre 90 organizzazioni umanitarie e per i diritti umani ha sollecitato i leader mondiali che prenderanno parte alla conferenza di Londra sulla Siria a impegnarsi a dare vita a un nuovo piano, ambizioso, multimiliardario e in grado di apportare un cambiamento per i rifugiati siriani e per i paesi della regione che li ospitano.
Segue >>>
Prima visita del Papa in Africa
Nairobi, 25 novembre 2015 – Oggi Papa Francesco partirà per il suo primo viaggio in Africa, che avrà inizio con una tappa di cinque giorni a Nairobi, cui seguiranno alcuni giorni rispettivamente a Kampala, in Uganda, e a Bangui, nella Repubblica Centrafricana. Tra le numerose soste in programma, il Papa si soffermerà in un quartiere povero, si recherà a una sede delle Nazioni Unite, visiterà scuole, chiese, moschee, parteciperà a veglie di preghiera e si recherà in un campo per sfollati nella Repubblica Centrafricana, paese sempre ancora afflitto da fenomeni di violenza intercomunitaria. Avrà modo di incontrare leader delle diverse religioni, capi di stato e altri esponenti di governo, come pure cittadini e rifugiati di fedi, età e provenienze socioculturali diverse.
Segue >>>
Non più morte per i rifugiati: si può fare
Bruxelles, 31 agosto 2015 -- Non avendo altre alternative, chi fugge da guerra e regimi oppressivi cerca in ogni modo di giungere a salvezza in Europa, troppo spesso a costo della propria vita. Porre fine a queste tragedie è assolutamente possibile. È giunto il momento di porre in atto un piano che preveda a livello europeo la concessione di visti umanitari.
Segue >>>