Area news
Con uno staff di oltre 1.500 persone in tutto il mondo, il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati è una risorsa importante per i giornalisti che cercano informazioni sulle ultime novità in merito alle migrazioni forzate nel mondo. I giornalisti che visitano questo sito hanno accesso a comunicati stampa e notizie recenti che riguardano i rifugiati e altri migranti forzati, aggiornamenti su progetti e attività del JRS, discorsi, contenuti speciali e altro materiale.

I programmi del JRS sono realizzati in oltre 50 uffici nazionali e attraverso una vasta rete di partner e ogni anno contano oltre 900.000 beneficiari in tutto il mondo.

La nostra rete mondiale di responsabili della comunicazione degli uffici regionali, basati in Africa, Asia, Europa e America Latina, è in grado di fornire aggiornamenti sulle emergenze e contatti del personale che opera sul campo.

Lo staff regionale può fornire informazioni sui programmi del JRS e sulle priorità del lavoro di advocacy o offrire informazioni dettagliate sulle crisi globali in corso.

Per domande da parte dei media e per organizzare un'intervista, contatta il nostro staff dell'area comunicazioni.

Per qualunque altra richiesta, chiama +39 06 689 77609

Bangladesh: Rispondere al dramma dei Rohingya
Dhaka, 11 ottobre – Il vicedirettore internazionale del JRS, p. Joseph Xavier SJ, sta valutando quali possibilità di intervento abbia il JRS a sostegno dei rifugiati Rohingya in Bangladesh dove, a partire dall’agosto 2017, più di 500.000 persone sono dovute fuggire a causa delle violenze in corso nello Stato Rakhine nel Myanmar.
Segue >>>
Globale: Il JRS pubblica il suo Rapporto annuale internazionale 2016
Roma, 3 ottobre 2017 – Secondo le cifre riportate nel Rapporto annuale pubblicato di recente, nel 2016 il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati, che opera in 51 paesi di tutto il mondo, ha raggiunto oltre 733.400 tra rifugiati e sfollati con la forza, un numero leggermente superiore rispetto a quello dell’anno precedente.
Segue >>>
Stati Uniti: Conferito al JRS il Premio Anna Frank
Washington DC, 18 settembre 2017 - La settimana scorsa, l'Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi ha conferito al Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati Stati Uniti il Premio Anna Frank. Il premio viene assegnato a persona o organizzazione americana che abbia dato prova di impegno concreto nel combattere intolleranza, antisemitismo, razzismo e ogni forma di discriminazione, difendendo al contempo i valori della libertà e della parità di diritti.
Segue >>>
Globale: Messaggio di Papa Francesco per la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2018
Città del Vaticano 22 agosto 2017 – Il Vaticano ha reso pubblico ieri il messaggio del Santo Padre per la 104° Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato che si terrà il 14 gennaio del 2018.
Segue >>>
Dichiarazione congiunta in occasione della Giornata mondiale contro la tratta di persone
28 luglio 2017 - In occasione della Giornata mondiale contro la tratta di persone, chiamiamo l'attenzione della comunità internazionale sul reato della tratta di esseri umani che colpisce ogni paese. Le persone sono trafficate in ambito locale e oltre le frontiere nazionali, per servitù domestica, sfruttamento sessuale e lavorativo, accattonaggio, matrimonio forzato, rimozione di organi, utero surrogato e per atti criminali.
Segue >>>
Globale: aperte le iscrizioni al corso di Educazione in situazioni di emergenza
Roma, 20 luglio 2017 – Sono aperte le iscrizioni al corso di Educazione in situazioni di emergenza organizzato in collaborazione dal Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati e dall'Istituto Affari Umanitari Internazionali (IIHA) della Fordham University.
Segue >>>
Europa – Direttore del JRS Europa Sudorientale premiato dal Parlamento Europeo
Zagabria, 13 luglio 2017 – Il direttore del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati Europa Sudorientale, Tvrtko Barun SJ è uno dei vincitori dell'edizione di quest'anno del Premio del Cittadino europeo.
Segue >>>
Iraq: dedicare particolare attenzione ai rifugiati dimenticati
Dohuk, 11 luglio 2017 - Il JRS era già presente in Iraq, nell'area di Erbil, fin dal 2014, e l'anno scorso ha deciso di ampliare il proprio intervento verso nord, nella provincia di Duhok, dove le necessità sono imponenti.
Segue >>>
Siria: il nostro lavoro prosegue nonostante il caldo e l'incessante clima di violenza
Aleppo, 10 luglio 2017 – In Siria, il clima si fa sempre più caldo, in senso letterale e metaforico. Con temperature che durante il giorno hanno raggiunto i 40-45°C in gran parte del paese, per molti di noi è stato davvero faticoso.
Segue >>>
Angola: si risponde alla situazione di emergenza
Dundo, 8 giugno 2017 – Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati e l'UNHCR stanno intervenendo in risposta alla situazione di emergenza che si è determinata nella provincia angolana del Lunda Norte, prestando sostegno a migliaia di congolesi in fuga dalle violenze in atto nella regione del Kasai, Repubblica Democratica del Congo.
Segue >>>
Colombia: la sfida del peacebuilding
Bogotá, 1 giugno 2017 - Per 50 lunghi anni, gruppi armati hanno coinvolto la Colombia in un conflitto armato. Durante la fase più intensa, dal 1990 al 2004 – quando, secondo una classificazione internazionale, si era raggiunto il livello definito di "conflitto armato primario" – era coinvolto praticamente l'intero paese. 
Segue >>>
Angola: migliaia di rifugiati dalla RDC hanno urgente bisogno di assistenza
Dundo, 17 maggio 2017 – "La situazione qui è disperata, urgentissima. Migliaia di congolesi stanno scappando dalla Repubblica Democratica del Congo e cercano rifugio nel vicino Angola", riferisce Tim Smith, direttore regionale del JRS Africa Meridionale, al suo rientro dall'Angola nordorientale. 
Segue >>>
Roma: Un saluto a p. Ken Gavin SJ
Roma: 22 febbraio 2017 – Padre Ken Gavin SJ ha trascorso oltre dieci della sua vita accompagnando, servendo e battendosi per il rispetto dei diritti dei rifugiati e degli sfollati con la forza. Dal 2003 al 2010 ha ricoperto la carica di Direttore regionale del JRS Stati Uniti, e dal 2011 al 2017 ha prestato opera presso l'Ufficio internazionale del JRS in veste di Vicedirettore internazionale.
Segue >>>
Ciad: incontro con il direttore nazionale, Alberto Martin Huertas
N'Djamena, 17 febbraio 2017 - Il 2017 rappresenta una sfida enorme per il JRS Ciad, poiché stiamo espandendo le nostre attività nell'ambito dell'istruzione primaria a cinque nuovi campi rifugiati a Farchana e Oure Cassoni. Al contempo, quest'anno sarà per noi la prima esperienza di attuazione di un Programma di protezione dell'infanzia. Una sfida notevole che comporterà tanto lavoro; ma noi siamo pieni di entusiasmo, e lo comprova la fiducia che i nostri benefattori ripongono in noi.
Segue >>>
Giordania: amore camminando sotto la pioggia
Amman, 16 febbraio 2017 – Amman, capitale della Giordania, è una città stupenda, ricca di storia, tradizioni e al tempo stesso di modernità. Eppure, in una giornata gelida e piovosa non è il posto più esaltante che ci sia. Soprattutto perché essendo costruita su una serie di colline (jabal) e altrettante valli (wadi), spostarsi da una casa all'altra non è agevole.
Segue >>>
Europa: la riforma legislativa proposta per l'asilo sfavorirà i più vulnerabili
Bruxelles, 3 febbraio 2017 – Come evidenziato dal nostro documento di lavoro pubblicato oggi, le proposte di riforma del Sistema europeo comune di asilo (CEAS) nel loro insieme portano a un grave e importante ridimensionamento dello stesso asilo in Europa.
Segue >>>
Stati Uniti: negare l'accesso ai rifugiati è un affronto ai valori globali e cristiani
30 gennaio 2017 – Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati contesta l'ordine esecutivo del Presidente degli Stati Uniti che vieta l'ingresso nel paese ai rifugiati e ai cittadini di sette nazioni a maggioranza musulmana.
Segue >>>
Siria: l'accesso limitato alle risorse fondamentali penalizza la popolazione
24 gennaio 2017 - L'inverno in Siria continua a essere decisamente rigido. Non cessano quindi le sofferenze degli sfollati, privi di un adeguato accesso a opportune soluzioni abitative e di riscaldamento. I beni essenziali non sono facili da ottenere, e laddove lo sono, i prezzi sono alle stelle.
Segue >>>
Italia: giovani rifugiati sperano in un futuro di pace
Roma, 16 gennaio 2017 – In occasione della Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato 2017 numerosi rifugiati, volontari e amici del JRS Italia – Centro Astalli – hanno incontrato p. Arturo Sosa, neo-eletto superiore generale della Compagnia di Gesù.
Segue >>>
Stati Uniti: i proventi della vendita del libro “Papa Francesco scrive ai bambini” contibuiscono ai programmi del JRS in tutto il mondo
Chicago, 13 dicembre 2016 – Un successo strepitoso ha premiato la pubblicazione, quest'anno, del libro “L'amore prima del mondo. Papa Francesco scrive ai bambini” a cura della Loyola Press: una lettura da condividere in famiglia, che lasciato incantati bambini, genitori, e nonni. Non per nulla si è guadagnato il primo posto nella classifica Amazon dei regali per la prima comunione.
Segue >>>
Globale: ricordando l’impegno di p. Kolvenbach per i rifugiati
Roma, 2 dicembre 2016 - La famiglia del Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati ricorda p. Peter Hans Kolvenbach SJ, deceduto il 26 novembre a Beirut, nel Libano. Kolvenbach è stato il 29esimo Superiore Generale della Compagnia di Gesù per quasi venticinque anni e ha fortemente sostenuto il JRS.
Segue >>>
Stati Uniti: P. Ken Gavin SJ riceve il Premio In Cammino con i Rifugiati
Washington DC, 1 dicembre 2016 — Oggi, a New York, nel corso di un evento speciale p. Kenneth J. Gavin SJ, assistente del Direttore internazionale del JRS, riceverà oggi il Premio Grace Kobbe Tevis al Servizio Straordinario.
Segue >>>
Europa: i bambini non possono aspettare
Bruxelles, 30 novembre 2016 - Le istituzioni dell'Unione Europea (UE) e dei suoi Stati Membri devono impegnarsi di più per proteggere i bambini rifugiati e migranti, afferma oggi una dichiarazione firmata da 78 organizzazioni della società civile per segnare l'apertura, A Bruxelles, del 10mo Forum europeo sui diritti dei minori.
Segue >>>
Repubblica Centrafricana: 'Non comprendiamo questa guerra'
Batouri, 29 novembre 2016 - "Ancora non so perché sia in corso una guerra nel nostro paese, la Repubblica Centrafricana", dice Haman, rifugiato della RCA che risiede nell'area di Kette, nel Camerun orientale. Haman vive nella cittadina di Boubara con la moglie e cinque figli.
Segue >>>
Globale: P. Thomas Smolich SJ riceve il CRISPAZ Peace Award 2016
San Salvador, 25 novembre 2016 - L'organizzazione Christians for Peace in El Salvador (CRISPAZ) assegnerà al direttore internazionale del JRS, p. Thomas Smolich, SJ, il CRISPAZ Peace Award mercoledì 30 novembre, nel corso di un ricevimento serale presso il De Saisset Museum della Santa Clara University a Santa Clara, in California.
Segue >>>