India: la formazione in 'life skills’ aiuta i rifugiati a sostenere le proprie famiglie
29 maggio 2017

Rishna di fronte al suo negozio dove lavora per sostenere la sua famiglia. (Antony Arulraj / JRS Tamil Nadu).

Okkur, 29 maggio 2017 - Rishna aveva sei mesi quando con i  genitori e i due fratelli maggiori è fuggita da Jaffna, nello Sri Lanka devastato dal conflitto, e nel 1990 ha raggiunto la costa di Dhanushkodi nel Tamil Nadu. Il padre, subito rientrato nello Sri Lanka per portare nel Tamil Nadu altri suoi parenti, è stato ucciso dalla Marina srilankese.

La madre, a quel tempo giovane vedova, ha fatto tanti lavori e cresciuto i figli piccoli riuscendo anche a fargli frequentare regolarmente la scuola. Con l'aiuto del programma di educazione complementare fornito dal JRS presso il campo rifugiati di Pooluvapatti, nel distretto di Coimbatore, Rishna ha portato a termine l'istruzione secondaria nella scuola pubblica.

Successivamente, ha completato il corso di sei mesi del programma di Educazione in competenze per la vita (LSE) offerto dal JRS a Dharapuram, imparando così a cucire, lavorare a maglia, ricamare e a svolgere altre attività artigianali. Rishna dice che il programma le ha anche lasciato molti bei ricordi, e ripensa alle tante esperienze interessanti fatte presso il centro LSE: il fascino che aveva per lei il vestitino bianco che l'insegnante aveva cucito per il Bambino Gesù in occasione del Natale del 2007, la competenza degli insegnanti e la loro gentilezza, il clima di amicizia e cordialità che c'era tra gli studenti, il picnic a Kodaikanal, e il fatto che i compagni del corso apprezzavano la sua abilità nella danza. Ricorda inoltre con gratitudine il sostegno e l'incoraggiamento ricevuti da suor Helen, che faceva parte del team del JRS.

In seguito, desiderando diventare estetista, ha frequentato un tirocinio di sei mesi e completato l'apprendistato di un anno ad Avinacilingam.

Nel 2009 si è sposata con Mano Raj che l'ha portata al campo di Okkur. Il marito, pittore, l'ha incoraggiata a investire il suo tempo seguendo le sue passioni. Rishna ha quindi messo in pratica le competenze acquisite e ha cominciato a guadagnare cucendo vestiti, creando maglioni, cartoline di auguri e altri oggetti artigianali, oltre a lavorare ogni tanto come estetista. 

Oggi, grazie alle nuove competenze e fonti di reddito, aiuta a far fronte ad alcune spese della sua famiglia. Il lavoro le dà un senso di indipendenza e le consente di sviluppare ulteriormente la sua passione.

JRS Tamil Nadu





Press Contact Information
Martina Bezzini
martina.bezzini@jrs.net