Questo sito Web utilizza i seguenti tipi di cookies: di navigazione/sessione, analytics, di funzionalità e di terze parti. Facendo click su "Maggiori Informazioni" verrà visualizzata l'informativa estesa sui tipi di cookies utilizzati e sarà possibile scegliere se autorizzarli durante la navigazione sul sito.
MAGGIORI INFORMAZIONI
x

Colombia: Lettera sulla situazione della popolazione Yukpa a Cúcuta
24 maggio 2018

Bogotá, 18 maggio 2018 - Il Servizio dei Gesuiti per i Rifugiati (JRS) è seriamente preoccupato per la situazione in cui versa la comunità indigena Yukpa nella città di Cúcuta. Negli ultimi tempi, l’incolumità fisica e il benessere psicologico della comunità è sempre più sotto pressione a causa delle minacce dirette cui è soggetta. Il JRS chiede alle autorità colombiane di intervenire e garantire la sicurezza della comunità. 

A seguito di un attacco armato sferrato il 17 maggio contro la popolazione Yukpa che risiede nel quartiere Nuevo Escobar, la comunità ha trovato rifugio nel Parque Santander in città. I leader della comunità hanno denunciato la scomparsa di due membri della comunità, mentre un terzo è rimasto ferito durante l’attacco.

Gli Yukpa occupano da molto tempo entrambi i lati del confine tra Colombia e Venezuela. Tuttavia la crisi politica e umanitaria in corso in Venezuela ha provocato un ingente sfollamento dal territorio venezuelano alla Colombia. Dal dicembre 2017 numerosi Yukpa si sono insediati nel quartiere Nuevo Escobar di Cúcuta, e lungo le rive del fiume Táchira.

IL JRS è consapevole dell’assistenza già fornita dalle autorità colombiane e dalle organizzazioni umanitarie alla popolazione Yukpa sfollata, purtroppo però i loro sforzi non riescono a raggiungere gli standard minimi di protezione dovuti a questa comunità vulnerabile: è tragico e inaccettabile che due bambini Yukpa siano morti nelle ultime settimane a causa di cure mediche inadeguate. La Comisión Interamericana de los Derechos Humanos (CIDH) è stata incaricata di far fronte alle gravi violazioni dei diritti umani e contrastare il danno irreparabile che la comunità Yukpa sta subendo.

Il personale del JRS della nostra sede nella zona nord di Santander è stato testimone del trasferimento della comunità Yukpa nel Parque Santander, dove ha cercato rifugio in seguito agli attacchi al quartiere Nuevo Escobar. Sollecitiamo le autorità a far partire il Piano di emergenza per lo sfollamento forzato intraurbano secondo quanto previsto dalla Legge 1448 del 2011 che contempla una particolare protezione finalizzata a mantenere la coesione dei gruppi etnici di cui sono a rischio tradizioni e identità, e che vieta il ritorno di tali gruppi alle situazioni di vulnerabilità da cui sono fuggiti.

Il JRS Colombia è un'organizzazione umanitaria cattolica che ha lavorato accanto agli Yukpa fin dal loro primo arrivo a Cúcuta. Abbiamo continuato ad accompagnare queste persone vulnerabili aderendo ai dettami centrali della nostra missione e ai principi umanitari di neutralità e indipendenza. Crediamo fermamente che le istituzioni possano operare efficacemente in difesa dei diritti umani, e invitiamo tutte le parti interessate a collaborare con noi in modo da assicurare che la vita e la dignità umana abbiano la precedenza su ogni altro interesse.

Il JRS respinge ogni forma di ostilità, stigmatizzazione e persecuzione che sono contrarie alla nostra missione e ai valori che professiamo, e che trovano fondamento nell'invito di Papa Francesco ad "accogliere, proteggere, promuovere e integrare i migranti e i rifugiati".


Mauricio García Durán SJ

Direttore del JRS Colombia





Press Contact Information
Diana Rueda
tecnico.informacion@sjrlac.org